Ultime news

Green Economy, la classifica regionale

Postato in News

1 - classifica green economy 1La produzione da FER non basta: regioni del Sud superate da quelle settentrionali

Trentino Alto Adige, Umbria e Marche sono le regioni più green d’Italia. A sostenerlo è l’Indice di Green Economy elaborato per il 2013 da Fondazione Impresa. Ultime posizionate nella classifica, invece, sono Molise, Puglia, Lazio, Campania e Sicilia, che segnano il tracollo del Mezzogiorno in questo particolare confronto.

L’IGE crea una classifica delle regioni italiane sulla base di 21 indicatori riguardanti energia, imprese, prodotti, agricoltura, turismo, edilizia, mobilità e rifiuti. La classifica 2013, che prende in considerazione dati provenienti dai principali enti e istituti di settore, è aggiornata a novembre dello scorso anno. L’indice 2013, in particolare, prosegue sul trend di miglioramento registrato già dall’anno precedente.

Nonostante la produzione da fonti di energia rinnovabili sia un aspetto ancora positivo per le regioni meridionali, altri indicatori di green economy sovvertono la classifica a favore del Centro e soprattutto del Nord: gestione dei rifiuti, mobilità alternativa, turismo sostenibile, etc.

Come sottolineato dal report: “Valle d’Aosta, Trentino Alto Adige e Basilicata sono le regioni che presentano la maggiore percentuale di energia elettrica da fonti rinnovabili (rispettivamente 99,9%, 91,2% e 69,7% sulla produzione totale). In questo indicatore anche l’Umbria raggiunge livelli molto buoni (4° con il 55,5%). Relativamente alla Carbon Intensity, che misura il grado di emissioni responsabili del cambiamento climati-co, la Campania risulta 1° in classifica con il valore più basso (247,9 grammi di CO2 emessa per € di valore aggiunto reale); subito dopo si posizionano Trentino Alto Adige, Lazio, Marche, Lombardia, Piemonte e Veneto, tutte su livelli inferiori a 350 grammi di CO2/€ di valore aggiunto reale. La Puglia, con 1.197 grammi di CO2 si colloca invece all’ultimo posto della classifica a causa della presenza nella regione di impianti energetici ad elevate emissioni climalteranti. Rispetto al risparmio energetico certificato con i Titoli di Efficienza Energetica (TEE), ai primi tre posti si ritrovano Puglia, Toscana e Trentino Alto Adige, rispettivamente con 1.581,4, 1.173 e 1.047,2 KWh per abitante risparmiati tra giugno 2011 e maggio 2012. Il Trentino ha più che triplicato questo valore rispetto al rapporto 2012, mentre la Puglia lo ha più che raddoppiato”.

Conferenze ed eventi

article thumbnailDal 3 al 6 novembre 2020 si svolgerà la manifestazione dedicata alle energie rinnovabili e alla sostenibilità KEY ENERGY 2020 - The renewable energy expo, presso il Quartiere...
article thumbnail Dal 14 al 17 ottobre ISES Italia sarà al SIE di Bologna insieme ad Evolmente. Invitiamo tutti, giovedì 15 ottobre alle ore 10:00 al convegno dal titolo "Efficienza energetica e controllo degli...

Promo

Diventa socio

ISES ITALIA diversifica l'offerta di servizi in base alle caratteristiche e alle esigenze delle diverse categorie di soci.
Scopri di più

Biblioteca

Scopri la biblioteca on-line di ISES Italia

Accedi »

I soci

Le aziende delle rinnovabili suddivise per settore di attività.

Accedi »

ISES WorldWide

Per maggiori dettagli sui servizi offerti da ISES International consultare il sito
www.ises.org

Questo sito utilizza alcuni cookies per migliorare la tua navigazione web. I cookies utilizzati per le operazioni basilari di questo sito sono già stati impostati.Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui.

  Accetto i cookie da questo sito.