Ultime news

Da Harvard lo storage organico di elettricità

Postato in News

1 - fogliaAumentare la capacità e ridurre il costo della tecnologia ispirandosi a processi naturali

Un sistema di storage dell’energia che non usa materiali metallici ma molecole a base di carbonio, ideato sui processi naturali di piante e animali. È lo studio condotto da alcuni scienziati di Harvard, pubblicato il 9 gennaio su “Nature”, che punta a rivoluzionare la filiera dell’accumulo e delle rinnovabili.

Tali molecole sono chiamate “quinones” e sono alla base del progetto portato avanti alla Harvard School of Engineering and Applied Sciences (SEAS) dal professor Michael J. Aziz con i colleghi Roy G. Gordon e Thomas Dudley Cabot, che hanno eseguito uno screening di oltre 10mila molecole in cerca di quelle adatte al processo.

Nell’ambito del progetto OPEN 2012, il team ha ricevuto un finanziamento dall’U.S. Department of Energy's Advanced Research Projects Agency–Energy (ARPA-E) con lo scopo di realizzare un dimostrativo della tecnologia.

Come spiegato da Gordon: “Tutto il mondo dello storage di energia elettrica ha utilizzato ioni metallici, ma c'è un livello di immagazzinamento, in riferimento anche al costo, comunque limitato che si può ottenere così. Con le molecole organiche si introdurrà un nuovo e vasto insieme di possibilità”.

Conferenze ed eventi

article thumbnailDal 3 al 6 novembre 2020 si svolgerà la manifestazione dedicata alle energie rinnovabili e alla sostenibilità KEY ENERGY 2020 - The renewable energy expo, presso il Quartiere...
article thumbnail Dal 14 al 17 ottobre ISES Italia sarà al SIE di Bologna insieme ad Evolmente. Invitiamo tutti, giovedì 15 ottobre alle ore 10:00 al convegno dal titolo "Efficienza energetica e controllo degli...

Promo

Diventa socio

ISES ITALIA diversifica l'offerta di servizi in base alle caratteristiche e alle esigenze delle diverse categorie di soci.
Scopri di più

Biblioteca

Scopri la biblioteca on-line di ISES Italia

Accedi »

I soci

Le aziende delle rinnovabili suddivise per settore di attività.

Accedi »

ISES WorldWide

Per maggiori dettagli sui servizi offerti da ISES International consultare il sito
www.ises.org

Questo sito utilizza alcuni cookies per migliorare la tua navigazione web. I cookies utilizzati per le operazioni basilari di questo sito sono già stati impostati.Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui.

  Accetto i cookie da questo sito.